Cavallucci. Dolcezza  toscana

nel ‘600 si acquistavano presso le stazioni di posta dei cavalli

BISCOTTI DI FARINA, MIELE E ZUCCHERO, CON UNA FORMA SIMILE AD UNA ALBICOCCA SCHIACCIATA
AVENDO UNA LUNGA CONSERVAZIONE, ERANO OTTIMI COME BISCOTTI DA VIAGGIO E DA RISTORO